#yourXXI: come vedi il XXI secolo?

#yourXXI: come vedi il XXI secolo?

di Giulia Pettinari

Lo scorso 5 marzo il MAXXI ha indetto un concorso su Instagram, aperto a tutti gli utenti, per rinnovare il logo del museo. In collaborazione con Artribune, Dimensione Suono Roma e Instagramers Italia, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo ha lanciato una call to action che muoveva dalla domanda “Come vedi il XXI secolo?”. L’invito, rivolto ad artisti, grafici, creativi, a ripensare il logo del museo prevedeva un’unica “regola”: mantenere costanti le prime due lettere MA e sbizzarrirsi liberamente nell’interpretare le lettere XXI, secondo una personale visione.

La foto del logo, pubblicata su Instagram, doveva essere in seguito taggata con #yourXXI. In breve tempo gli utenti si sono scatenati, creando interpretazioni davvero originali e divertenti: qualcuno ha disegnato il simbolo con carta e penna, mentre la maggior parte dei partecipanti ha utilizzato oggetti quotidiani (abiti, spazzolini, attrezzi di lavoro…) per raccontare il proprio logo.

La campagna è stata promossa da un video di presentazione e da un breve testo che invitava alla sperimentazione, all’immaginazione, alla creatività, in linea con gli obiettivi del museo che vuole raccontare in modo dinamico la realtà contemporanea. L’idea di un “marchio mobile” calza a pennello, quindi, con la nuova identità del museo che “vuole esprimere il suo carattere vivo, autentico e partecipe del divenire della contemporaneità, in tutte le sue forme”.

I loghi più originali e creativi sono stati presentati la sera del 28 marzo in un percorso tracciato nella hall del MAXXI e, per l’occasione, è stato organizzato un party con dj set a ingresso gratuito.

Va ricordato che da qualche settimana il MAXXI ha rinnovato anche il sito internet, dando alla sua identità digitale una veste più dinamica e moderna: il sito è stato rinnovato sotto il segno di una fruibilità intuitiva e arricchito di contenuti multimediali, presentando un portale concepito per pubblici diversi. Possiamo concludere che, grazie anche al concorso #yourXXI, il pubblico stesso ha in parte contribuito a ricreare la nuova identità del museo, intervenendo direttamente con le proprie idee.

 

Giulia Pettinari

Giulia Pettinari

Dopo la laurea in Lettere presso l'Università di Bologna, consegue la laurea magistrale in Storia dell'arte contemporanea presso La Sapienza di Roma. Svolge attività di ricerca nel campo dell'outsider art e dal 2014 collabora con il Laboratorio "Il Mattone" (Genzano).

Giulia Pettinari ha scritto articoli per ArtShape.